Tu sei qui: Home / Fumetti / GLI ANNI DOLCI, KAWAKAMI, TANIGUCHI

GLI ANNI DOLCI, KAWAKAMI, TANIGUCHI

creato da Giovanni Scalambra ultima modifica 22/10/2012 16:01
Un amore senza tempo e senza età nell'ennesimo gioiello firmato Taniguchi

anni_dolci2Quando si parla di Taniguchi, il termine che ritorna più volte è pulizia. Pulizia del tratto, realistico, dolce, morbido, un lavoro di sintesi magistrale. Pulizia dei dialoghi, mai eccessivi o ridondanti, sempre perfetti a seconda dei protagonisti “in scena”. Pulizia di sentimenti e emozioni, esplosi tra le pagine in tutta la loro purezza e naturalezza. E infine pulizia del racconto e del raccontare, una dote molto nipponica che il sensei Taniguchi sposa in modo esemplare.


   Ovviamente Gli anni dolci  (Sensei No Kaban), tratto dall’omonimo romanzo di Hiromi Kawakami e uscito in due eccellenti volumi targati Rizzoli Lizard, non fa eccezione. La trama si può riassumere in poche righe - la trentasettenne Tsukiko ritrova per caso il suo professore del liceo. I loro incontri, sempre meno casuali, faranno nascere un rapporto importante – ma le sensazioni che escono dal fumetto, il suo scorrere lieve eppur potente, il mettere in gioco due esistenze lontane eppure vicinissime, diverse ma simili nella loro solitudine, rapisce e coinvolge.


   La costruzione di un amore, se non impossibile, perlomeno complicato (e non solo per i decenni che separano Tsukiko e Matsumoto), viene mostrata attraverso diciassette brevi episodi-appuntamenti intrisi di romanticismo e poesia, piccoli quadri senza tempo in cui la fragile e ancora bambina protagonista, grazie al suo prof, prende sempre più coscienza del “non presente” che la intrappola: tra passeggiate infinite e silenziose, serate a bere e mangiare nel solito locale ed escursioni ricche di memoria, il legame di questa strana coppia diventerà sempre più speciale.


   “Gli anni dolci” è un racconto sussurrato e minimalista che riscopre il valore delle piccole cose (oggetti inanimati, cibo, fiori), ricco di rumori lievi (il fruscio delle foglie, i sospiri dei due innamorati, i passi leggeri che attraversano la natura), grandi paure (di crescere, di cambiare, di lasciarsi andare, di non avere tempo…) e schegge di felicità solo in apparenza difficili da cogliere.


   Il solito Taniguchi, quindi: un gioiello che è doveroso regalare e regalarsi.

 

Hiromi Kawakami (soggetto), Jiro Taniguchi (disegni), Gli anni dolci, Rizzoli Lizard, pagg. 208, due volumi, euro 17,00 + 17,00

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici