Tu sei qui: Home / Fumetti / NIGER VOL. 3, LEILA MARZOCCHI

NIGER VOL. 3, LEILA MARZOCCHI

creato da Iari Nora ultima modifica 22/10/2012 15:41
Prosegue la storia degli abitanti del cipresso, del tasso e del dolmen, che emergono dalla buia notte di Niger

Ricordo che, ero alle elementari, la mia maestra eseguiva alla lavagna dei disegni meravigliosi, utilizzando dei gessetti colorati. O almeno, quei disegni sono meravigliosi nei miei ricordi. Si trattava spesso di alberi e uccelli reclutati per illlustrare qusto o quell'argomento.


   Allo stesso modo, con quello stesso tratto pieno di meraviglia, un uccello, Giulio Cesare detto il nonno, si stacca dal nero lavagna di Niger e porta la colazione a Pupa, che ancora dorme nella sua casa sull'albero. Poco dopo, ad un ritmo farneticante e starnazzante, ci ritroviamo tutti dal Compare per partecipare all'assemblea, ma attenzione! La mano di fatima predice Sventura, Sovvetimento e Disordine, perché si è manifestato un evento del tutto NON-CONTEMPLATO.


   Nel terzo numero prosegue, ma non si conclude, la storia degli abitanti del cipresso, del tasso e del dolmen, che emergono dalla buia notte di Niger. La piccola pupa è stata lasciata sola, ma i protagonisti di Niger sono fuochi fatui che danzano sotto forma di uccelli e creature fatate attorno ad eventi antichi e il topo, considerandoli innocui, commette una leggerezza proprio imperdonabile.
 
Leila Marzocchi, Niger vol. 3, Coconino Press, Collana Ignatz, pagg. 32, euro 9

 

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici