Tu sei qui: Home / Libri / PER LEGGE SUPERIORE, GIORGIO FONTANA

PER LEGGE SUPERIORE, GIORGIO FONTANA

creato da Marilia Piccone ultima modifica 20/11/2012 11:50
Un viaggio nell’anima e un viaggio ‘geografico’, per le strade di Milano

Di fronte alla chiesa in mattoni rossi di san Pietro in Gessate, a Milano, si erge il Palazzo di Giustizia, bianco, massiccio, goffo con le sue linee squadrate tipiche dell’architettura di epoca fascista. Sui lastroni di marmo ci sono delle macchie nere- i chiodi ad espansione per limitare il rischio di crollo dopo gli interventi fatti sull’edificio negli anni ‘80.


   È questa immagine che domina il romanzo “Per legge superiore” di Giorgio Fontana: un palazzo kafkiano che sta sprofondando. Impossibile non scorgerne la metafora. E il protagonista, il sostituto procuratore Roberto Doni, ci fa pensare al giovane avvocato Guido Guerrieri della trilogia di Gianrico Carofiglio (anche se non gli assomiglia affatto) perché il caso di cui dovrà occuparsi ricorda- alla lontana- quello di “Testimone inconsapevole”: un extracomunitario è stato accusato di aver preso parte ad una sparatoria in cui una ragazza milanese è stata gravemente ferita.


   Roberto Doni ha sessantacinque anni e una carriera di duro impegno alle spalle, è un sopravvissuto di un’altra epoca in cui lo studio indefesso non era alleggerito da diversivi, quando niente veniva dato per scontato. Roberto Doni è sposato e vuole tuttora bene alla moglie. Hanno una figlia che studia Fisica negli Stati Uniti. Ecco, se c’è una crepa nella vita di Roberto Doni è proprio la figlia: perché non risponde alle sue e-mail? Perché, se telefona, parla solo con la mamma? E’ coscienzioso e scrupoloso, Roberto Doni. Quando riceve una mail da una giornalista free-lance che sostiene l’innocenza del tunisino Khaled Ghezal, la cancella.


   Poi, però, quando Elena Vicenzi si presenta nel suo ufficio al palazzo di Giustizia, lui la ascolta. Fa di più, acconsente a fare con lei un giro in via Padova- la zona in cui abita il tunisino, vicino alla strada dove si sono svolti i fatti di cui Khaled è accusato. Perché c’è qualcosa, nella giornalista, che ferma l’attenzione. Un idealismo, una dedizione, un’integrità che forse rimanda Roberto Doni ai tempi della giovinezza. C’è sete di verità e giustizia. Ma: coincidono verità e giustizia?


   Se non fosse per l’età del protagonista, potremmo definire “Per legge superiore” un romanzo di formazione. Un romanzo di una crescita che si attua secondo gli schemi tipici del genere, lungo un percorso che è un viaggio nell’anima e un viaggio ‘geografico’, per le strade di Milano. Ed entrambi i viaggi sono duplici, entrambi contrappongono l’ieri all’oggi, quello che lui, Roberto Doni, era e quello che è, le aspettative di ieri e le speranze di domani che potrebbe infrangersi nell’oggi, la città che Roberto ha conosciuto, i locali che ha frequentato e la città che Elisa Vicenzi gli fa conoscere, quasi una città dentro la città, una realtà che è impossibile comprendere solo attraverso gli articoli sui quotidiani illustrati dalle foto con le camionette dei militari che fanno la ronda. La città intorno a via Padova è tutto un fermento, un borbogliare che si azzittisce appena un ‘estraneo’ (anche se travestito con jeans e felpa come Doni) vi si addentra- perché Khaled preferisce prendersi la condanna piuttosto che giustificarsi parlando?


   La crescita di Doni passa anche attraverso la morte, come è di rigore, e attraverso il confronto con il rispettato maestro di un tempo, cercando da lui uno sprone per fare quello che va fatto, ‘per legge superiore’, senza pensare alle conseguenze per sé, la sua famiglia, la sua carriera. Perché fare il magistrato, avere a che fare con la legge e la giustizia, non è un lavoro che termina con un timbro sul cartellino. “Non smettiamo di essere magistrati o giornalisti quando ci infiliamo il pigiama”, gli dice Elisa Vicenzi.


   Leggere il romanzo di Giorgio Fontana è corroborante. E’ aprire una finestra per lasciare entrare aria fresca. E’ cercare di guardare la realtà con una lente diversa. Questa è un’ottima prova narrativa da parte di un giovane scrittore da cui ci aspettiamo molto.

 

Giorgio Fontana, Per legge superiore, Ed. Sellerio, pagg. 245, Euro 13,00

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici