Tu sei qui: Home / Mosaico / News / IMPARO E MI DIVERTO: NAVIGARE NEL MONDO DEL LAVORO

IMPARO E MI DIVERTO: NAVIGARE NEL MONDO DEL LAVORO

creato da Noemi Vetturini — ultima modifica 18/06/2014 13:58
“Imparo e mi diverto” è una delle attività relative al Progetto Mosaico, un insieme di laboratori interamente gratuiti per bambini, ragazzi e adulti.

Curiosi di saperne di più, abbiamo raggiunto i ragazzi del Mynet garage di Via degli Adelardi gestito dall'associazione Civibox, e abbiamo scambiato quattro chiacchiere con loro.

 

Alla base di questo progetto, vi è l'intento di agevolare e favorire l'integrazione di giovani stranieri, offrendogli il più possibile gli strumenti necessari e indispensabili per vivere nella società.

Proprio per questo motivo, non si tratta solo di effettuare un approccio con la lingua italiana, ma di qualcosa in più. Si cerca di costruire insieme un vero e proprio percorso, che possa rappresentare per loro un punto di riferimento nel processo di integrazione.

 

Come ci è stato infatti raccontato, molte delle persone che vi partecipano sono stranieri a cui mancano le basi, non solo linguistiche, ma soprattutto culturali. La maggior parte non sa usare il computer o navigare in internet, rendendo ancora più difficile l'integrarsi in una società come quella attuale. A molti dei bambini presenti, ad esempio, è stato proibito dai genitori l'uso di internet, perché, o per motivi di tempo o di effettiva incapacità, non possono controllarlo.

 

Ma non sono solo straniere le persone che hanno questo tipo di problema. Anche molti italiani hanno bisogno di una maggiore conoscenza di internet. Sono generalmente adulti disoccupati di età superiore ai 25 anni, che, acquisendo una base in internet, sperano di trovare un lavoro. Proprio per questo motivo, in questi laboratori vi è l'impegno di creare e costruire con loro un rapporto con il web, che possa essere il più sereno e chiaro possibile.

 

Tra questi, abbiamo incontrato una ragazza italiana di 15 anni, l'unica adolescente che frequenta il laboratorio. Ha lasciato recentemente la scuola e ora, le piacerebbe seguire un corso formativo per estetiste e parrucchiere. Proprio per questo motivo, ogni giovedì pomeriggio frequenta delle lezioni al MyNet Garage su come utilizzare il computer e internet in campo lavorativo. Abbiamo passato la giornata insieme a lei, così da poter osservare da vicino questo tipo di attività.

Scrivere in modo formale un'email, compilare correttamente un curriculum vitae, saper fare “marketing” di sé stessi, prepararsi ad un colloquio di lavoro, ecc.. Sono questi alcuni dei tanti punti che sono stati con lei affrontati.

 

È proprio da ciò, che nasce la curiosità di capire perché questi laboratori non coinvolgano un maggior numero di giovani. Indipendentemente dall'essere stranieri o meno, sarebbe interessante e soprattutto al giorno d'oggi molto utile, conoscere i requisiti e gli strumenti fondamentali per inoltrarsi nel mondo del lavoro. Anche se si frequenta ancora la scuola, questo tipo di formazione si rivelerebbe indispensabile per affrontare una qualsiasi attività lavorativa, dallo stage, al lavoro estivo, e così via.

Come abbiamo, infatti, potuto osservare, questo insieme di laboratori gratuiti non si impegna unicamente ad accogliere stranieri con difficoltà linguistiche, ma anche chi ha realmente bisogno di un percorso formativo importante per lavorare, sia che esso sia straniero o italiano.