Tu sei qui: Home / Generazione digitale / Lettori 2.0 / Instabook. Alla ricerca della citazione perduta.

Instabook. Alla ricerca della citazione perduta.

creato da Alessandra Lotti ultima modifica 15/11/2016 11:19
Dall'idea di tre giovani ingegneri italiani un'app per trovare il titolo di un libro a partire da una singola frase.

Quante volte vi siete chiesti: "Questa frase dove l'ho già letta?" oppure "Vorrei tanto leggere questo libro", ma in mano avevate solo una frase striminzita e nessun riferimento? Risalire al titolo di un libro da una singola citazione oggi è possibile.

 

Instabook, un'app ispirata all'inglese Shazam, è stata ideata da un team di tre ingegneri italiani, più precisamente cosentini: Andrea Spostato, Ronny Meringolo e Angelo Ragusa, che dal 2012 lavorano insieme ad alcune app sotto il nome di Arandroid developers.

Un progetto grande e ambizioso, visti i tempi duri per i libri tra i più giovani, che in un certo senso corona un percorso di vita partito da lontano. I tre, infatti, come spiegano sul proprio sito ufficiale, "non sono uniti solo dalla scelta di seguire gli stessi studi, ma condividono anche una grande amicizia nata quando erano bambini".

 

Utilizzarla è semplicissimo: basta inserire nella casella di Dall'idea di tre giovani ingegneri italiani un'app per trovare il titolo di un libro a partire da una singola frase.testo la frase, Instabook caricherà una serie di titoli in ordine di pertinenza in base all'algoritmo utilizzato da Google. Ma non solo. Una volta individuato il libro da cui è tratta la citazione, sarà possibile salvare il risultato tra i preferiti e, addirittura, acquistare il libro tramite lo store di Google Libri. Inoltre, come spiegano gli stessi sviluppatori, è possibile anche "cercare un libro a partire dal titolo, dall'autore" e "se sei un po' pigro, puoi anche lanciare una ricerca vocale". Insomma, hanno pensato proprio a tutti.

 

L'app è online dal 31 ottobre ma è al momento disponibile solo per android e, come potrete leggere dalle recensioni sullo store online, alcuni dettagli sono ancora in via di definizione (l'ultimo aggiornamento dell'app risale al 14 novembre). Le critiche più frequenti riguardano la mancanza di risultati riscontrata su autori di un certo rilievo (Asimov, Eco), dovuta, secondo le spiegazioni degli sviluppatori, ad un problema con i server. Altro neo: l'impossibilità di leggere altri estratti del libro trovato.

 

Instabook ha bisogno sicuramente di essere perfezionata, eppure, come negare che realizzi il sogno nascosto di tanti lettori?

 

Angela Politi

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici