Tu sei qui: Home / Generazione digitale / Lettori 2.0 / Un ebook per Amatrice. "Ricostruire le case, ma anche dare spazio agli interessi quotidiani delle persone, per ritrovare la normalità"

Un ebook per Amatrice. "Ricostruire le case, ma anche dare spazio agli interessi quotidiani delle persone, per ritrovare la normalità"

creato da Alessandra Lotti ultima modifica 22/08/2017 09:07
Il progetto ideato da alcuni studenti e docenti dell'Università di Udine a sostegno delle comunità colpite dal sisma.

Una biblioteca digitale per Amatrice, questo l'obiettivo del progetto lanciato lo scorso 14 febbraio a Gorizia, nella sede distaccata dell'Università di Udine. Sono stati, infatti, alcuni studenti dei corsi di Relazioni Pubbliche e Comunicazione Integrata per le Imprese, insieme ai docenti e alle organizzazioni dell'Ateneo, a ideare il progetto "Un ebook per Amatrice" a sostegno delle zone colpite dal terremoto. Costruire una biblioteca virtuale dove quella tradizionale è stata distrutta: "luogo culturale, aggregatore di comunità, condivisione di interessi e di speranze verso quei valori che la lettura può trasmettere. Ricostruire le case, gli edifici ma anche dare spazio agli interessi quotidiani delle persone, per ritrovare la normalità di ogni giorno attraverso piccoli momenti di evasione". Questi gli scopi dell'iniziativa.

 

 

COME DONARE UN EBOOK: "Pagina dopo pagina solleviamo Amatrice"

Tutto si svolge attraverso la piattaforma online creata dagli studenti e ospitata dai server dell'Università. È possibile donare direttamente uno o più ebook a scelta inserendo titolo e autore oppure fare una donazione libera che verrà utilizzata per l'acquisto di libri.

 

Il supporto di AMAZON

Tra i sostenitori di "Un ebook per Amatrice" c'è uno dei più importanti store online per l'editoria digitale, che ha donato 20 kindle ad Amatrice 2.0, associazione di giovani impegnata nella ricostruzione della comunità e del

territorio, partner nel progetto creato dall'Università. "I Kindle nascono con la finalità di portare la lettura digitale e facilitare, anche nei luoghi più remoti, l’accesso alla cultura e alla conoscenza sfruttando la comodità di un archivio digitale" ha dichiarato Giulia Poli, Head of Kindle Content per Amazon Italia "in questo caso ci permetteranno di donare una biblioteca elettronica alla città di Amatrice, duramente colpita dal terremoto dello scorso agosto”. La donazione rientra nelle attività di “Amazon nella comunità” realizzate in tutto il mondo.

 

AMATRICE 2.0

L'associazione che affianca il progetto "Un ebook per Amatrice" è nata all'indomani del terremoto dall'iniziativa di alcuni ragazzi del posto che hanno deciso di non arrendersi alle difficoltà causate dal sisma del 24 agosto e lottare per la propria terra.

“Per noi, che siamo partiti in pochissimi, arrivare a collaborare con un’Università importante e con Amazon per perseguire gli obiettivi dell’associazione è motivo di orgoglio" dichiara Maurizio Cavezza, Presidente dell’Associazione Amatrice 2.0 "Crediamo moltissimo in questo progetto perché siamo sicuri che sarà estremamente utile e siamo felici di contribuire insieme al suo successo”.

Mantenere intatte le relazioni sociali e la comunità, scopo di "Un ebook per Amatrice", è un obiettivo pienamente condiviso da Amatrice 2.0 che punta alla rinascita della comunità amatriciana dalle ceneri del terremoto.

 


Angela Politi

28 febbraio 2017

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici