Tu sei qui: Home / News / 25 aprile: la 72^ Festa della Liberazione a Modena e in provincia

25 aprile: la 72^ Festa della Liberazione a Modena e in provincia

creato da Alessandra Lotti ultima modifica 21/04/2017 13:29
Musica resistente già dal pomeriggio del 24 con i ragazzi della Rete Studenti Medi di Modena e "Esisto ergo resisto" al Millybar di Parco Ferrari

Non sarà la breve parentesi poco primaverile di questi giorni a fermare le celebrazioni della Festa della Liberazione, che già dal 20 aprile stanno toccando i diversi quartieri di Modena con diversi momenti celebrativi. Il pomeriggio del 24 aprile, ad esempio, i ragazzi della Rete Studenti Medi di Modena organizza "Esisto ergo resisto" una serie di concerti con aperitivo dalle 17.00 alle 20.30 presso il Milly Bar (Parco Ferrari) e poi presso la sede della Rete Studenti (Via San Faustino 155\U).

 

 

Mattarella a Carpi

Tra gli eventi di spicco del 25, sicuramente la visita ufficiale a Carpi del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che seguirà le iniziative organizzate al Teatro Comunale e, nel pomeriggio, visiterà il Campo di Fossoli.

 

Modena: sport e Liberazione

A Modena, oltre a una serie di momenti ufficiali come l'alzabandiera in Piazza Roma e la deposizione di corone commemorative in diversi luoghi storici della città, la celebrazione è fortemente legata allo sport e al senso di partecipazione ad esso connesso.

Si inizia prestissimo, alle 7.30, con la "Camminata della libertà" organizzata dal Gruppo sportivo Madonnina podismo. Si tratta di una gara podistica non competitiva che toccherà i punti in cui sono presenti diversi cippi commemorativi per arrivare fino ai Laghi di Ponte Alto.

Sempre al mattino, la Polisportiva Villa d'Oro organizza il Torneo di pallavolo della liberazione, mentre all'ora di pranzo, a cura della Lega provinciale UISP, parte in Via Piazza 70 il Campo Scuola 39° Trofeo Liberazione, un meeting internazione di Atletica leggera.


 

Donne e Resistenza

Sempre sculla scia delle iniziative podistiche, la "Camminata sui luoghi dei gruppi di difesa della donna" in partenza alle 10.30 dal Teatro Storchi.

Interverranno brevemente Natascia Corsini (Centro Documentazione Donna) e Paola Gemelli (curatrice dell'app "Lottare per la libertà e i diritti. I Gruppi di difesa della donna").

L'iniziativa, organizzata nell'ambito del progetto digitale #cittadine, si concluderà alle 12.30 alla Manifattura Tabacchi, dove è previsto il Pranzo della Liberazione.

 

Aperitivo storico e pranzo in Manifattura

Alle 12.30 presso la Sala Manifattura dell'Ostello San Filippo Neri verrà presentato il portale web "GuerrainFame, la guerrà non è mai servita", che racconterà l'alimentazione tra le due guerre. Il sito verrà introdotto da Agnese Portincasa e Gisella Gaspari dell'Istituto per la storia e le memorie del '900 Parri E-R. Seguirà il tradizionale Pranzo della Liberazione in via della Manifattura Tabacchi con il sottofondo della musica di Marco Dieci. La quota per il pranzo è di 15 euro, per le prenotazioni è necessario rivolgersi all'Ostello S. Filippo Neri (tel. 059/234598; info@ostellomodena.it).


 

Momenti di riflessione con David Riondino e i ragazzi del Vecchi-Tonelli

Il 25 aprile è l'occasione per festeggiare ma anche e soprattutto per riflettere e rendere contemporanei i valori della Resistenza. Alle 16.30 presso Piazza XX Settebre si terrà la conferenza-spettacolo "Tutti noi dobbiamo rifare" sul tema del lavoro a Modena tra guerra e ricostruzione introdotto da Claudio Silingardi, direttore dell'Istituto storico di Modena.

Lo spettacolo consiste in un reading di David Riondino, cantautore, attore e regista fiorentino, la cui carriera spazia dalla musica come cantautore (uno dei suoi primi palchi fu quello di apertura a una tournée di De André) alla comicità (debuttò a Zelig), facendosi notare come attore in tv e a teatro e come scrittore (il suo ultimo libro è del 2013). La sua voce narrante sarà accompagnata dalle musiche degli allievi dell'Istituto superiore di Studi Musicali O. Vecchi-A. Tonelli.

A Fiorano, sempre in mattinata, gli studenti delle scuole primarie presentano al Teatro Astoria "Terre e libertà: un viaggio nel mondo attraverso le canzoni" accompagnati dal Gruppo Flexus, nell’ambito di un progetto dell’Ass. culturale Caotica nato per far scoprire ai ragazzi la musica popolare dei diversi continenti e canti popolari su tematiche quali la libertà, l’indipendenza, il lavoro e l’emigrazione, il rispetto e l’uguaglianza.

 

Resistenza musicale a Villa Sorra e Spilamberto

Ancora musica per raccontare la resistenza in due eventi appena fuori Modena: a Villa Sorra dalle 14.00 alle 20.00 con i Modena City Ramblers per l'evento "Le Radici e le Ali" presentato da Andrea Barbi.

A Spilamberto, invece, torna il Festival Resistenti presso il Centro Giovani Panarock. Dalle 14.00 alle 22.00 si esibiranno diversi gruppi esordienti quali i "Why not?", i "Wanton Way" e "UnComplicatoComplesso".

 

La Liberazione raccontata al cinema e in libreria

"Al riparo degli alberi" è il film in prima visione proposto dalla Sala Truffaut per la sera del 25 aprile (dalle 21.00), un documentario alla scoperta di alcuni Giusti dell'Emilia-Romagna, ovvero coloro che hanno ricevuto il titolo di "Giusti tra le Nazioni" attribuito dall'istituto di Israele ai non ebrei che durante la guerra hanno rischiato la propria vita per salvare degli ebrei dalle persecuzioni razziali.

Al termine della proiezione si terrà l'incontro con la regista, Valentina Arena, con Riccardi Sivelli (animatore), Sergio Altamura (musicista) e Giulio Albarani (Presidente dell'Istituto storico di Modena).

Il costo del biglietto è di 5 euro se intero, ridotto 4 euro per i soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS.

A Fanano, invece, alle 16.30 presso Le Cantine degli Scolopi del Palazzo Comunale Alessandro Gherardini (Pres. Anpi Fanano) dialoga con Valeria Sacchetti, autrice del libro "Generazione resistente. Storie di partigiani e partigiane della provincia di Modena".

 

Tempo di visite guidate e...

Per chi volesse passare una giornata alla riscoperta della storia e delle bellezze del territorio, tanti i luoghi aperti al pubblico il 25 aprile. A Modena, ad esempio, sono aperte le prenotazioni per le visite guidate in Ghirlandina e alle Sale Storiche del Palazzo Comunale a questi contatti: Tel. 059/2032434 e mail torreghirlandina@comune.modena.it.

A Formigine sarà possibile seguire una speciale visita guidata al Castello sull'itinerario "Formigine nel vortice dei bombardamenti". L'ingresso è gratuito, ma si consiglia la prenotazione in queste modalità e orari:

-Museo del Castello 059 416145 sabato e domenica 10-13/15-19
-Scrivendo a castello@comune.formigine.mo.it
-Servizio Cultura 059 416244 dal lunedì al venerdì dalle 9/13.


 

...gite fuori porta tra Castelvetro e Borgo Albergati

"Su e giù per le colline" è la passeggiata guidata organizzata a Castelvetro di Modena con partenza alle 11.00 e ritorno previsto alle 17.00 sulle orme del cammino storico Via Romea Nonantolana, seguita nel Medioevo da mercanti e pellegrini, fino al Borgo di Denzano.

Riapre, inoltre, proprio il 25 aprile la stagione di Borgo Albergati: dalle 09.30 alle 19.00 L'associazione Arci "La Città degli Alberi" presenta l'evento di inaugurazione "Apriamo il Bosco, alla scoperta dei colori di primavera" con attività, passeggiate guidate nei sentieri del bosco, giochi, sport. Saranno presenti educatori cinofili per consulenze e prove gratuite di mobility dog per cani con accompagnatori.

 

 

La Redazione

21 aprile 2017

Etilometro

Etilometro on-line

Consulenze online

piccolo chimico

Piccolo chimico

Gioco azzardo

Gioco d'azzardo

Prevaricazioni e bullismo

Prevaricazioni e bullismo

Servizio civile

Servizio civile

scrivici

 

MakeIt Modena_logo