Tu sei qui: Home / Piccolo chimico / ECSTASY / Effetti, rischi e danni / Down Psicologico post-pasticca

Down Psicologico post-pasticca

creato da La redazione ultima modifica 24/02/2013 15:10
Come agisce il 'down', cosa succede dopo una pasticca di ecstasy?

Vorrei sapere qualcosa di più per quanto riguarda il "down psicologico" dopo aver preso una pastiglia.
Per quanto può rimanere? Come "agisce"? Potreste spiegarmi meglio?


Ho ritenuto che il termine pastiglia della domanda si riferisca all'ecstasy, nome commerciale della sostanza chimica metilen-diossi-metamfetamina, una molecola con analogie strutturali sia con le amfetamine (stimolanti chimici) sia con la mescalina (allucinogeno vegetale).
L'ecstasy agisce direttamente sui neuroni cerebrali che producono la serotonina, determinandone un iniziale aumento della attività a cui fa seguito invece una notevole riduzione, di durata variabile a seconda del numero e della potenza delle dosi consumate.
La serotonina è un importante neurotrasmettitore del sistema nervoso centrale, che interviene nella regolazione del tono dell' umore, del sonno, dell' assunzione di cibo, della attività sessuale e della percezione del dolore.
I disturbi che possono seguire l'assunzione di ecstasy nei giorni successivi dipendono da questa disregolazione causata nel cervello (insonnia, disturbi dell'umore, crisi di panico...), la durata è difficile da definire; consiglio sempre una visita medica.    

Dr. Claudio Ferretti SERT di Carpi

Risposta a cura del Sert Ausl di Modena e del Progetto BuonaLaNotte (Comune di Modena - Assessorato Politiche Giovanili)