Tu sei qui: Home / Piccolo chimico / ECSTASY / Effetti, rischi e danni / Ecstasy. E' possibile assumerlo senza rischi?

Ecstasy. E' possibile assumerlo senza rischi?

creato da La redazione — ultima modifica 29/09/2017 10:13
Al sabato sera voglio lo sballo sicuro e garantito. Oltre alle canne vorrei provare un po' di paste senza correre troppi rischi...

Fumo canne tutti i giorni, il sabato sera lo sballo dev'essere garantito e sostanzioso.
Da un po' di tempo mi piace andare a ballare ed alcuni miei amici hanno iniziato a calarsi.
Sono abbastanza curioso di provare, ci sono altri modi di assumere Mdma più sicuri? Dato che il problema delle pasta riguarda anche il contenuto poco conosciuto.
Che danni procura l'Mdma puro???


Non mi risultano altri modi " sicuri" per assumere una miscela sconosciuta di sostanze chimiche prodotta in laboratori clandestini di fortuna e commercializzata come ecstasy "più o meno pura" dallo "spacciatore-amico" di turno.
Quell'amico che sta tirando a fare in fretta un po' di soldi per comprarsi l' ultimo modello di cellulare.
Come già più volte ho ricordato l'ecstasy è un derivato amfetaminico con spiccata e specifica neurotossicità a carico dei neuroni cerebrali che contengono il neurotrasmettitore serotonina, nei quali causa una brusca e improvvisa liberazione del suddetto neurotrasmettitore, che impiegano poi un tempo variabile per ritornare nella condizione di normale funzionalità.
Tra gli effetti tossici dell'ecstasy sono da ricordare ansia e agitazione, aumento della temperatura corporea con rischio di ipertermia, aritmie cardiache, compromissione della capacità di guidare autoveicoli per scarsa messa a fuoco visiva, e nel medio periodo, disturbi del tono dell' umore e della memoria.
Il tuo cervello è già messo a dura prova dall'uso quotidiano di cannabis, io lo lascerei un po' riposare per riprendersi.    

Dr. Claudio Ferretti, SERT di Modena

Risposta a cura del Sert Ausl di Modena e del Progetto BuonaLaNotte (Comune di Modena - Assessorato Politiche Giovanili)